Eventi

Paolo VI, beato il 19 ottobre

Il Sinodo Straordinario si concluderà con la beatificazione, domenica 19 ottobre, di Paolo VI. Una coincidenza molto bella che mette in luce il grande impegno profuso da questo Papa per la famiglia con la promulgazione dell’Enciclica Humanae Vitae.

Un documento contestato ma di grande genio profetico. Paolo VI ebbe il coraggio di alzarsi in piedi contro la maggioranza, di sostenere la disciplina morale, di mettere in gioco un freno culturale. Il miracolo che ha portato alla sua beatificazione mette in luce tutta la bellezza del suo ministero petrino al riguardo. Nel 2001 negli Stati Uniti una madre, al quinto mese di gravidanza, si trova in condizioni disperate. La diagnosi parla di morte del piccolo nel grembo materno o di gravissime malformazioni future. I medici consigliano l’aborto terapeutico, ma lei si rifiuta e, su suggerimento di una suora italiana che l’aveva conosciuto in vita, si rivolge in preghiera al Pontefice morto nel 1978. Il bambino – oggi adolescente – nasce sano. Il 12 dicembre scorso la consulta medica della Congregazione delle cause dei santi ha certificato l’inspiegabilità della guarigione, mentre il 18 febbraio scorso i teologi del dicastero vaticano hanno riconosciuto l’intercessione di Montini. Il 6 maggio 2014 la conferma definitiva da parte della plenaria dei cardinali e vescovi della Congregazione delle cause dei santi.




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



ANNUNCIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.