Elezioni amministrative

Io voto per la famiglia

Movimento per la Vita

Il Movimento per la Vita lancia un appello ai candidati e agli elettori per l’appuntamento con le urne del prossimo 31 maggio: si voti chi ha a cuore la famiglia e desideri sostenere la vita umana, dal concepimento fino alla sua morte naturale.

Promuovere la famiglia, sostenere la vita nascente attraverso il voto del prossimo 31 maggio: è l’appello rivolto ai candidati e agli elettori dal Movimento per la Vita, per «indicare alcuni percorsi di politiche rispettose della vita umana».

«Il Mpv – si legge nel documento – non fa pregiudiziali scelte di partito, ma sostiene elettoralmente le persone che si impegnano realmente in difesa della vita umana fin dal concepimento e della famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna».

Sono precise e dettagliate le richieste del Movimento: inserimento nello Statuto di Regione o Comune dell’impegno per la difesa e la promozione della vita umana sin dal concepimento; riconoscimento del nascituro quale componente del nucleo familiare a tutti gli effetti, a partire dai provvedimenti legislativi ed amministrativi; promozione e tutela della famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna attraverso l’esercizio delle competenze legislative; erogazione alla gestante di un assegno una tantum alla nascita di un figlio. E ancora, il Movimento per la Vita chiede ai governanti locali l’individuazione di un percorso sociale per le gestanti che intendano ricorrere all’interruzione volontaria della gravidanza e la tutela del diritto all’obiezione di coscienza da parte di medici e farmacisti.




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



ANNUNCIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.