5 gennaio 2021

5 Gennaio 2021

Tiriamo fuori i giovani dalle tane | 5 gennaio 2021

di Giovanna Abbagnara

Sono preoccupata per i giovani. Durante questa pandemia hanno dato prova di essere responsabili o paurosi non saprei, dipende dai punti di vista. Hanno accolto l’invito alla chiusura delle scuole senza batter ciglio, hanno rinunciato alla palestra e alle partite con gli amici. Tranne qualche caso sporadico, fondamentalmente vedo una grande ritirata nelle tane. Al sicuro, protetti, silenziosi. Troppo silenziosi. E io sono preoccupata di questo silenzio. Non sono certamente uno psicologo, parlo da madre e da educatrice e ho l’impressione che il coronavirus ha finito per esasperare una iper-protezione nei confronti dei figli e ha generato un grande silenzio educativo. Giovani sempre più fragili e adulti sempre meno autorevoli.

Purtroppo dobbiamo senza maschere riconoscere che noi adulti non abbiamo tempo per accorgerci del disagio dei giovani, che non abbiamo pazienza di costruire insieme a loro un percorso di crescita. Anche nelle nostre realtà ecclesiali giochiamo al risparmio, abbiamo paura di indicare vette alte e impegnative. Abbiamo confuso l’affetto con l’accondiscendenza dei capricci, abbiamo riempito di cose le loro giornate e le loro camerette dimenticando di consegnare la capacità e gli strumenti per affrontare la vita e le difficoltà che ci sono. Per anni ho sentito sempre la solita filastrocca sul fatto che non è la quantità del tempo ma la qualità del tempo che passiamo con i nostri figli a determinare una buona relazione. Sì è vero. Una madre e un padre possono essere anche iperpresenti ma distratti e anaffettivi ma intanto bisogna esserci, bisogna “starci”, e quella presenza deve essere di peso, determinante, orientativa. E i figli impareranno anche dagli insuccessi dei genitori il modo per affrontare i propri fallimenti.

Io una soluzione dal mio punto di vista ce l’ho. Ed è la necessità di consegnare ai figli nella bisaccia della vita il dono della fede. Questo è il segreto della felicità che presuppone chiaramente che anche gli adulti abbiano una fede matura e che la incarnino in scelte coraggiose. Santa Zelia Guerin Martin, mamma di santa Teresa di Gesù Bambino, che di educazione ha molto da dire ai genitori di oggi, lavorava più di dieci ore al giorno e tuttavia non ha mai fatto mancare alle sue figlie non solo la sua presenza ma un’educazione capace di orientare al bene, di fortificare temperamento e carattere, di vivere le difficoltà come un’opportunità di crescita tanto che la sua opera educativa ha avuto un’eco straordinaria nel cuore delle figlie anche dopo la sua morte prematura.

Non è semplice. Io per prima mi rendo conto di quanto sia duro il lavoro di educazione, di quanta profonda conversione su noi stessi dobbiamo fare, di quanto amore, di quanto impegno, di quanta presenza si necessita. Ma il grido silenzioso di questi giovani chiusi nelle loro camerette non può restare inascoltato, deve essere raccolto e portato a compimento. Costa fatica? Ma qualcuno ha mai detto che essere genitori è semplice? Oggi più che mai dobbiamo fare la nostra parte.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).

ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.