27 Novembre 2021

Maria, porta dell’Avvento

Sulla porta dell’Avvento troviamo Maria. Ci attende. È lì per condurci per mano verso il Natale. È significativo che quest’anno celebriamo l’ultimo giorno dell’anno liturgico nella cornice della festa della Medaglia miracolosa ricordando la terza apparizione della Vergine a Caterina Labouré. Un incontro bellissimo che la piccola suora ricorda e descrive con parole cariche di fede che vi invito a rileggere.

Trovo commovente questo fare di Dio nella storia degli uomini, nella nostra storia. Le apparizioni della Vergine sono il segno che, come cristiani, abbiamo bisogno di una Madre. Abbiamo bisogno di Maria. Per vivere nel mondo da cristiani abbiamo bisogno di lei. L’Avvento non è il cammino sdolcinato che ci conduce a celebrare un mistero allo zucchero filato. L’Avvento è un tempo forte di purificazione, di verifica, di scelte.

Nel Vangelo di Luca al capitolo 14 si dice che “Una grande folla andava con lui”. Gesù consola e guarisce ma ha anche parole dure da annunciare, quelle che ci fanno tremare dalle comode sedie sulle quali trascorriamo i nostri giorni. È sempre Luca che scrive: “Egli si voltò e disse loro: Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli e perfino la propria vita non può essere mio discepolo. Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere mio discepolo”. Gesù mette l’accento sugli affetti più cari e anche sui sogni più intimi, sulle attese legittime. Perché questa insistenza? Alle sue parole la prima reazione potrebbe essere quella di smarrimento. Perché non si può amare allo stesso modo Dio e gli affetti più cari, perché in suo Nome devo rinunciare alla mia soddisfazione personale e seguire Lui? Domande legittime. Che chiamano in causa la nostra fede e ci chiedono di misurare anche il nostro amore.

La risposta possiamo trovarla guardando a Maria. Lei prima di noi ha dovuto capire che nulla era per Lei. Dio le ha chiesto di rivoluzionare la sua vita e di metterla a disposizione del progetto di Dio ed Ella ha accolto con tutta l’intelligenza e tutto il cuore la sua proposta. Non ha avuto paura di essere ripudiata, ha rinunciato a partorire in un luogo idoneo, senza l’ausilio di una madre né di un’amica, è fuggita in Egitto per difendere insieme al suo sposo quel Figlio diletto, ha custodito nel suo cuore le parole dell’angelo e poi di Elisabetta e poi di Simeone senza mai appropriarsi di quel progetto, senza mai rivendicare il suo ruolo ma sempre per lodare Dio per le meraviglie che Lui operava nella sua vita. Lei è rimasta Vergine cioè la sua anima è rimasta per tutta la vita nella contemplazione di Dio, anche sotto la croce ha dovuto imparare a fidarsi di quel Dio oltre ogni ragione umana.

È da Lei che dobbiamo imparare l’arte di mettere Dio al primo posto e di amarlo prima di ogni altro affetto umano. È questa la sola e unica garanzia per vivere pienamente questo tempo di Avvento.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).

ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.