15 Gennaio 2022

David Sassoli: la grandezza di uno sposo e di un padre

Nella Basilica di Santa Maria Maggiore degli Angeli ieri 14 gennaio si sono svolti i funerali di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, scomparso all’età di 65 anni in seguito ad una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Tanti i profili che ho letto di quest’uomo, giornalista e politico impegnato. Ma come sempre la grandezza di un uomo la si percepisce nei particolari della vita relazionale. E nelle parole pronunciate dalla moglie Alessandra Vittorini e dai figli Giulio e Livia al suo funerale ho percepito tanto della profondità di quest’uomo che è stato innanzitutto sposo e padre.

La moglie ha ricordato il loro amore sbocciato sui banchi di scuola e poi “abbiamo camminato insieme fino ad oggi”. Anche quando nel 2019 Sassoli è stato chiamato al Parlamento europeo, tutta la sua famiglia si è trasferita con lui a Bruxelles per stargli accanto. “In questo tempo il nostro stare insieme ha fatto i conti con l’altro e l’altrove in cui avevi deciso di spendere parte delle tue energie. Ti ho, ti abbiamo sempre diviso e condiviso con altri: tra famiglia e lavoro, famiglia e politica, famiglia e passioni” dice Alessandra. “Altri luoghi e altri impegni in cui hai costruito con tenacia il tuo modo di essere, il tuo modo di fare, i tuoi valori. Noi siamo stati il tuo punto fermo ma dividerti e condividerti con altri ha prodotto quella cosa immensa cui stiamo assistendo in queste ore nel coro unanime di riconoscimenti, nelle file di persone che vogliono salutarti, nei fiori e nei biglietti che abbiamo trovato l’altro ieri al nostro ritorno attaccati al portone in strada”.

Condivisione è la parla chiave di tutto il discorso che la moglie commossa gli rivolge un’ultima volta pubblicamente ma possiamo immaginare che il dialogo continuerà quando Alessandra dice: “Ce le diremo ancora caro Davide quelle cose, disegneremo quei progetti e immagineremo quel futuro distanti ma insieme più di prima. Cammineremo certi della tua presenza che ci accompagnerà ancora ma in un altro modo, più denso e profondo perché ciò che si condivide torna sempre indietro più forte e più vero perché il vuoto prodotto di una perdita può trasformarsi in un pieno di passione di valori, di amore perché l’amore non si divide si moltiplica perché sarà dura durissima ma in questi anni ci hai dimostrato che è possibile”. L’amore non di divide si moltiplica. Sì, questo amore forte, tenace, orientato al Bene ha la capacità di irradiarsi.

Lo si percepisce anche nelle parole dei figli. Giulio ha ricordato la “spontaneità” del padre e “i modi di fare sempre autentici in ogni contesto”. “Oltre a buongiorno e buonasera, esclamavi sempre ‘evviva’, come se anche solo incontrarsi fosse già una vittoria”. E poi le parole che il padre gli ha lasciato: “dignità”, “passione” e “amore”, la parola che “nelle ultime ore hai ripetuto più spesso”. La sorella Livia, invece, ha letto l’ultimo messaggio pronunciato dal presidente del Parlamento europeo prima di Natale. Un messaggio “di speranza” con uno sguardo al passato e agli insegnamenti del 2021, e uno al futuro. Ecco l’eredità di un marito e di un padre che ha amato e vissuto intensamente la sua vocazione.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).

ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.