13 Settembre 2022

Totti, Ilary e i giornali: tutti dimenticano i figli

Ha ragione la mia amica Michela, sul naufragio del matrimonio tra Francesco Totti e Ilary Blasi bisogna preparare i pop-corn. I personaggi famosi ormai, quasi tutti, si fidanzano, si scambiano effusioni, si tradiscono e divorziano…in diretta. Così la loro storia diventa il fatto principale. Altro che price cup del gas, guerra in Ucraina e morte della regina Elisabetta II. Qui in Italia tengono testa loro: i vip. E i giornali? Gongolano nei loro battibecchi a suon di interviste, foto scattate in vacanza, abbracci di Totti con i figli sul campo.

Ecco parliamo dei figli. I grandi dimenticati nonostante i “capoccioni” dei loro genitori continuano a ripetere alla stampa che dicono tutto “per proteggere i figli”. Parliamo delle vittime. Perché in una guerra ci sono sempre e in un divorzio, che è la guerra tra due persone che non dicono di non amarsi più, le vittime sono sempre i figli. Sono stata attaccata molte volte per questa mia affermazione e dunque vorrei chiarire che comprendo benissimo quanta sofferenza c’è in due persone che decidono di lasciarsi e so benissimo che il fallimento della coppia non coincide anche con il fallimento di essere genitori. Quelle due persone faranno di tutto per accompagnare e sostenere i loro figli e donare loro un futuro sereno ed equilibrato ma … cosa vogliono o cosa avrebbero voluto veramente i figli? Dobbiamo essere onesti.

I figli della coppia Totti-Blasi cosa comprenderanno – se non ora da grandi – delle parole del papà che consegna al Corriere della Sera le sue rivelazioni sui presunti tradimenti della moglie? Non poteva ragionare da padre prima che da sposo ferito? Per non parlare dei giornalisti del Corsera! Non è un nostro diritto – dico quello dei giornalisti – tutelare i minori? E nel caso specifico: perché aggiungere al dolore di vedere mamma e papà separarsi anche queste notizie piccanti da giornali scandalistici sul fatto che la mamma abbia tradito il padre con un altro uomo e viceversa ora anche il padre? Il divorzio resta un fallimento che in sé genera molte macerie. E i primi a soffrirne sono i figli. Ma preferiamo far finta di nulla. Sui fallimenti dei matrimoni molti costruiscono la loro fortuna.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).

ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.