21 Settembre 2022

La Chiesa che c’è, parla e corregge

Non mi soffermo a commentare l’ennesima uscita di un sacerdote che ha pensato di poter celebrare la Santa Messa, in diretta Facebook, vestito da ciclista. Il prete in questione, don Fabio Corazzino, parroco di Fiumicello di Brescia, durante un tour ciclistico in Sicilia (i ciclisti a dirla tutta mi sono simpatici, lo dico se non altro per mantenere la pace in famiglia avendo un marito che pratica questo sport da anni!) ha celebrato l’Eucaristia a Mazara del Vallo sotto un albero con la sua tutina. Mi chiedo: aveva portato tutto ciò che occorreva per la Messa tranne un camice e una stola? Comunque, dicevo, non voglio commentare il gesto ma sottolineare invece l’intervento del suo vescovo, Mons. Pierantonio Tremolada.

Il vescovo chiede a don Corazzina, senza giri di parole, le scuse ufficiali per questo suo comportamento. «Qui occorre davvero fare ammenda e chiedere umilmente scusa. Ti presto io la voce, lo faccio io a nome tuo nei confronti di tanti che si sono scandalizzati e mi aspetto che tu condivida con me questo bisogno. Ti chiedo poi di scegliere un gesto penitenziale, che esprima la consapevolezza della tua responsabilità e in qualche modo intervenga a riparare quanto accaduto».

E ha aggiunto: «L’amore di Dio che nell’Eucaristia ci raggiunge nella semplicità dei segni e del rito non ci dà il diritto di agire con disinvoltura o addirittura con trascuratezza e superficialità». Quanto emerge dal video «che tu hai diffuso dimostra invece proprio questo: il contesto, l’abbigliamento, il modo di trattare le sacre specie, la libertà nel formulare le orazioni e la stessa preghiera eucaristica, alcune battute fuori luogo e infelici. Non si può condividere tutto questo».

Parole chiare, precise, di correzione come un buon padre deve fare. Parole non prive di amarezza e delusione che il vescovo non nasconde: «Caro don Fabio, ti scrivo questa lettera, che intendo rendere pubblica, con un sentimento di profonda amarezza», così si apre la missiva di Tremolada, «Tu sai quanto io apprezzi la tua sensibilità per i temi sociali e la tua attenzione per i più poveri ed emarginati. In questo caso ti devo invece dire chiaramente che non condivido quanto hai fatto e che considero molto grave quanto avvenuto».

Parliamo e ci riempiamo la bocca di misericordia o al contrario di giudizi a tratti efferati. Questo padre invece è l’immagine di una Chiesa che con autorevolezza ma anche con tanto amore sa guidare e correggere i propri figli in un contesto dove troppo spesso c’è un libertinaggio liturgico e spesso anche omiletico. L’Eucaristia, «il bene più prezioso che la Chiesa possiede», domanda «un cuore grato e prima ancora ammirato». E va celebrata con «assoluto rispetto» e «interiore devozione». Mentre ci prepariamo come Chiesa a celebrare il Congresso Eucaristico mi sembrano parole utili a ricordare a tutti la centralità e il cuore della nostra fede.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).

ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.