Via “genitore 1” e “genitore 2” dalla carta di identità. Nessuna discriminazione, solo rispetto della Costituzione

Si attendono gli ultimi via libera e sulla carta d’identità ritornerà la voce “madre” e “padre” al posto della generica dicitura “genitori”.