Tag: Movimento per la Vita

La sfida della vita

L’ultima carezza di Giovanni Paolo II è stata per i bambini non ancora nati

di Giovanna Abbagnara

|

27 Ottobre 2020

Il 22 ottobre scorso è stata celebrata la memoria liturgica di San Giovanni Paolo II. Ma non possiamo dimenticare che quest’anno abbiamo celebrato anche il centenario della sua nascita e il venticinquesimo della sua enciclica Evangelium vitae, la “magna charta” della difesa della vita umana. Giustamente il santo Papa è ricordato per il contributo potente dato al crollo del comunismo, per la promozione della famiglia, per l’impegno ecumenico, per l’attenzione ai giovani, per il dialogo con tutti, per la difesa della pace, ma non dimentichiamo che Giovanni Paolo II ha sempre “proclamato alto” - come amava dire - l’intangibilità della vita umana. Non dimentichiamo che nel momento stesso in cui egli ha attribuito ai giovani il nome di “sentinelle del mattino”, in occasione della GMG convocata a Tor Vergata per il Grande Giubileo del 2000, ha anche affidato loro il compito di difendere la vita: “Difenderete la vita in ogni momento del suo sviluppo terreno”. Chiediamo a Marina Casini Bandini di ripercorrere con noi alcuni momenti del lungo Pontificato di Giovanni Paolo II a difesa della vita umana alla luce dell’esperienza del Movimento per la Vita.