MAGGIO 2021

Movimento per la Vita

Solo il 32% votò a favore della vita. Ma da qui vogliamo ancora ripartire…

di Marina Casini Bandini

Sono trascorsi quarant’anni dal referendum abrogativo della legge 194. Il motto coniato immediatamente dopo l’esito referendario fu “Ricominciamo da 32”. “Sapevamo che avremmo potuto perdere, ma sapevamo anche che quello era solo l’inizio di una nuova grande avventura. Ed è stato così perché da lì è nato il popolo della vita”: sono le parole di Marina Casini Bandini, figlia di Carlo Casini, già presidente Movimento per la Vita italiano.


Di adpfp1, fa
MAGGIO 2021

Ricostruzione storica

Quarant’anni dal referendum abrogativo della legge 194…

a cura della Redazione

A tre anni di distanza dall’approvazione della legge 194 che legittimava l’aborto volontario, il popolo italiano fu chiamato a votare per l’abrogazione della stessa. Netta e lineare la posizione della Chiesa, mentre la società andava incontro a grandi cambiamenti. Il risultato fu negativo, ma anche condizionato da altri fattori…


Di adpfp1, fa
MAGGIO 2021

Carlo Casini

È già una vittoria l’azione per la vita…

Di seguito un toccante articolo di Carlo Casini, storico fondatore del Movimento per la Vita pubblicato su Avvenire del 17 maggio 1981: “Se i «no» supereranno i «sì», enorme sarà anche la responsabilità di quei pochi che dichiarandosi cattolici e militando in partiti che sostengono la legge 194, hanno fatto prevalere le ragioni di partito e hanno pubblicamente rifiutato la mano tesa del Movimento per la Vita”.


Di adpfp1, fa
MAGGIO 2021

Universitari per la Vita

Giovani a servizio del bambino non ancora nato: la realtà degli Universitari per la Vita

di Fabio Fuiano

Il nostro obiettivo, dunque, è duplice e si sviluppa su due binari paralleli: da una parte testimoniare che dei principi cardine della morale esistono e che non mutano nel tempo o a seconda delle circostanze, dall’altra recuperare una grammatica comune che ci consenta di discutere con l’altro e dargli gli elementi per la comprensione dei suddetti principi, primo fra tutti, quello dell’inviolabilità della vita umana innocente.


Di adpfp1, fa
MAGGIO 2021

Fede e scienza

Eleonora Porcu e la vera laicità…

di Gianni Mussini

In certi contesti l’essere “cattolico” ti tappa la bocca sul nascere: non hai diritto di argomentare perché le tue osservazioni sono fondate sul catechismo, non sulla ragione e sulla scienza. Eppure Copernico, Mendel, Lejeune e tantissimi altri erano cattolici; Eulero e Keplero, per citarne solo due. La fede non è mai un ostacolo alla scienza, anzi, la arricchisce di sfumature e profondità.


Di adpfp1, fa

© Gli articoli sono coperti da Copyright - Associazione Editrice Punto Famiglia
Angri (SA), via Adriana, 18 – 84012 - P.Iva 04889400653

Termini e condizioniInformativa privacyInformativa cookies