Come aiutare una mamma durante il puerperio? Piccoli spunti per le amiche

19 Novembre 2021

Oggi parliamo del post-parto: perché è importante appoggiare il bambino sul corpo della madre subito dopo la nascita? Quel contatto, pelle a pelle, e una forma di comunicazione tra madre e figlio e togliere la comunicazione vuol dire togliere la vita. Aiutare una donna che ha appena partorito vuol dire innanzitutto supportarla nello stabilire un dialogo d’amore con la sua creatura e in questo possiamo essere utili tutti, anche i vicini di casa.



Il tempo dell'Ossitocina

L’ossitocina è un ormone che è fondamentale nella vita di ogni giorno: gli studi relativi a questa molecola, nascono all’inizio del ‘900 e già se ne comprende il valore nelle relazioni umane. Con il tempo l’ossitocina è stata reputata una fondamentale particella di un equilibrio ormonale complesso, definito “cocktail dell’amore” che si osserva in tutte quelle situazioni dove si stringono legami d’affetto.

Studiare e approfondire, comprendendo gli effetti dell’ossitocina sul comportamento umano, è fondamentale poiché abbraccia lo sviluppo di relazioni differenti ma fondamentali per ogni individuo: il rapporto della donna con il nascituro prima e con il neonato dalla nascita, quello tra i genitori e il figlio che cresce e deve maturare diventando fiducioso nelle proprie capacità per superare le frustrazioni della vita, quello relativo allo sviluppo di una sessualità appagante che sviluppi relazioni equilibrate e d’affetto.

Percorreremo un viaggio leggendo testi e acquisendo piccoli spunti che ci facciano rimanere connessi con il prossimo, consci del fatto che l’affetto verso chiunque non può mai nuocere ad alcuno, se compiuto verso il Bene di ognuno.


Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



ANNUNCIO



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.