Movimento per la vita

“Costruttori di speranza. Per un futuro di pace, difendiamo la vita”: un convegno per riflettere sulla vita nascente

Si terrà a Palermo, più specificamente ad Isola delle femminedal 18 al 20 novembre un Convegno Nazionale dal titolo “Costruttori di speranza. Per un futuro di pace, difendiamo la vita”.
Si tratta di un momento molto atteso dagli oltre 60.000 volontari delle sedi locali del Movimento Per la Vita Italiano, in cui ritrovarsi, formarsi, crescere insieme. 

Si aprirà con una lettera a firma di Sua Santità, Papà Francesco, la 42esima edizione del Convegno Nazionale del Movimento per la Vita, intitolato al suo fondatore, Carlo Casini, e avrà al suo interno altre due importanti manifestazioni: il 35° Premio Internazionale “A. Solinas” e il 6° Forum Europeo “One of Us”.

La Presidente del MPV, Marina Casini, ha dichiarato: “l’obiettivo del Convegno è particolarmente alto. Ci ritroviamo insieme per costruire speranza”, citando poi le diverse realtà amiche che interverranno a questo evento, tra cui la Comunità di Sant’Egidio, la Papa Giovanni XXIII e associazioni europee e internazionali come Save a Life InternationalOne of us e Heartbeat International

Leggi anche: Carlo Casini, per una spiritualità della Vita (puntofamiglia.net)

Queste realtà, come ricorda la Presidente MPV “condividono il nostro ideale di accoglienza, condivisione e solidarietà e lo declinano sui vari fronti in cui l’umanità è dolente e fragile. Vogliamo fare squadra e, ognuno con la propria vocazione specifica, vuole costruire un futuro che sappia accogliere tutti, a partire dal più povero dei poveri, da colui che la cultura dello scarto vuole cancellare, al punto di non considerarlo nemmeno un essere umano: il bambino concepito. Una delle ricchezze del programma di quest’anno viene anche da questa coralità di voci, da questo impegno condiviso”.

Tanti i momenti di formazione importanti nel programma: dal ruolo dell’uomo nel volontariato pro-life, nella fase precongressuale, ai dati sul fenomeno dell’aborto oggi, allo stile comunicativo nel colloquio con le donne in difficoltà

Un momento di aggregazione importante sarà, poi, la cena di Gala prevista per il sabato 19, in cui interverranno diverse personalità e che sarà arricchito, oltre che da momenti di musica e svago, da importanti momenti di testimonianza e di vita vissuta da parte delle protagoniste di diverse toccanti storie.




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE






ANNUNCIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.