10 Maggio 2022

Le crisi come opportunità di vita nuova

Scorro la timeline di Twitter e sono colpita da questa frase di Papa Francesco: “Non dobbiamo temere le crisi della vita e della fede: le crisi ravvivano il bisogno di Dio e ci permettono così di tornare al Signore, di fare nuovamente esperienza del suo amore”. In prima istanza sono parole che si vorrebbero tranquillamente allontanare dalla mente, dal cuore, dalla vita.

Le crisi, sia quelle della vita che quelle delle fede, coincidono il più delle volte con i fallimenti, il dolore, la solitudine. Chi si augura di attraversare una crisi? Credo nessuno sano di mente. Tuttavia questi momenti arrivano nella vita e spesso non avvisano e non chiedono il permesso. Scombussolano piani, rovesciano progetti, fanno crollare quelle poche certezze a cui ci siamo aggrappati.

Eppure il Papa dice di non temere, che il più delle volte le crisi rappresentano delle opportunità. Spogli del tracotante pensiero di bastare a noi stessi, esse “ravvivano il bisogno di Dio” e ci permettono di tornare a Lui. Può sembrare un discorso sadico. Quale padre parlerebbe così? Quale padre non accorerebbe a strappare un figlio dalla situazione difficile in cui si trova?

Tutte le cose che viviamo hanno un lato luminoso nascosto nel buio della crisi ma per trovarlo bisogna mettersi a scavare pazientemente. Bisogna riconoscere di aver bisogno di Qualcuno che sappia illuminare quell’angolo oscuro della propria esistenza, di aver bisogno di rimettere ordine lì dove la crisi ha generato caos e sconforto.

Non è semplice. Quando ci troviamo avvolti dalla crisi, spesso pensiamo che non ve vale la pena uscirne, che in fondo tutti gli sforzi che facciamo per dare una direzione di felicità alla nostra vita non servono a nulla. È una tentazione molto subdola. A Dio basta un solo pensiero di bene: “Mi alzerò, andrò da mio padre…”. Pensa il giovane della parabola del padre misericordioso. È questo pensiero che lo salva. Questa fiducia che lo riporta in vita. Questa umiltà che gli ridona la dignità. Basta solo questo per uscire dalla crisi: la certezza di un Dio che ci ama e ci aspetta.


Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"




Aiutaci a continuare la nostra missione: contagiare la famiglia della buona notizia

Cari lettori di Punto Famiglia,
stiamo vivendo un tempo di prova e di preoccupazione riguardo il presente e il futuro. Questo virus è entrato prepotentemente nella nostra quotidianità e ci ha obbligati a rivedere i tempi del lavoro, delle amicizie, delle Celebrazioni. Insomma, ha rivoluzionato tutta la nostra vita e non sappiamo fin dove ci porterà e per quanto tempo. Ci fidiamo delle indicazioni che provengono dal Governo e dagli organi sanitari preposti ma nello stesso tempo manifestiamo con la nostra fede che “il Signore ci guiderà sempre” (cfr Is 58,11).

CONTINUA A LEGGERE



Giovanna Abbagnara

Giovanna Abbagnara, è sposata con Gerardo dal 1999 e ha un figlio, Luca. Giornalista e scrittrice, dal 2008 è direttore responsabile di Punto Famiglia, rivista di tematiche familiari. Con Editrice Punto Famiglia ha pubblicato: Il mio Giubileo della Misericordia. (2016), Benvenuti a Casa Martin (2017), Abbiamo visto la Mamma del Cielo (2016), Il mio presepe in famiglia (2017), #Trova la perla preziosa (2018), Vivere la Prima Eucaristia in famiglia (2018), La Prima Comunione di nostro figlio (2018), Voi siete l'adesso di Dio (2019), Ai piedi del suo Amore (2020), Le avventure di Emanuele e del suo amico Gesù (2020), In vacanza con Dio (2022).




ANNUNCIO

Vai all'archivio di "Con gli occhi della fede"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per commentare bisogna accettare l'informativa sulla privacy.